TG e informazione

La qualità dell’aria

Di Filippo Morrone

Milano, da gennaio 2021 nuove regole per migliorare la qualità dell’aria

Il Comune di Milano ha previsto nel nuovo “Regolamento per la qualità dell’aria”, che entrerà in vigore il 1° gennaio 2021, diverse misure per il miglioramento della qualità dell’aria.

Il nuovo Regolamento, approvato dal Consiglio comunale il 19 novembre 2020, definisce priorità e scadenze per tutelare la salute dei cittadini dal fumo attivo e passivo nei luoghi pubblici e per aiutare a ridurre il Pm10, ossia le particelle inquinanti nocive per i polmoni.

Fra le varie azioni previste da gennaio 2021 sarà vietato fumare alle fermate dei mezzi pubblici, nei parchi, nei cimiteri e allo stadio nel raggio di 10 metri da altre persone. Dal 2025 si prevede il divieto totale di fumare all’aperto nelle aree pubbliche.

Nuove regole anche per gli impianti di riscaldamento a gasolio. Da dicembre 2020 entrerà in vigore il divieto di installare nuovi impianti a gasolio e biomassa per il riscaldamento degli edifici e, a partire dal primo ottobre 2022, sarà vietato utilizzare gasolio anche negli impianti di riscaldamento già esistenti.

Dal 2023 è previsto inoltre l’obbligo per tutti i punti vendita di carburante di dotarsi di infrastrutture di ricarica elettrica così da incentivare l’utilizzo dei mezzi ibridi.

Viene regolamentato anche l’utilizzo di legna di qualità per alimentare i forni delle pizzerie, corresponsabili dell’inquinamento milanese, che a partire dal 1° ottobre 2022 dovrà essere di “Classe A1”: per una verifica sulla qualità ambientale dei forni a legna presenti nelle pizzerie milanesi viene anche avviato un censimento che sarà effettuato entro il 1° marzo 2021.

Già a partire dall’anno in corso saranno inoltre vietati fuochi d’artificio e barbecue.

Il nuovo Regolamento sull’aria di Milano contiene, come dichiarato da Palazzo Marino, tutte le misure necessarie per guidare la città verso un concreto abbassamento delle emissioni di inquinanti e di CO2 che, come conseguenza, porterà al miglioramento della qualità della vita dei cittadini milanesi. 

TG e informazione

Buone notizie sui vaccini

Di Filippo Mameli, Filippo Morrone

Coronavirus, l’immunologo americano Fauci annuncia un’efficacia «straordinaria» del vaccino di Pfizer e BioNTech

Il vaccino sviluppato da Pfizer e dal partner BioNTech ha dimostrato un’efficacia superiore al 90% nei primi 94 soggetti che si sono ammalati di Covid-19.

I risultati positivi, anche se ancora incompleti, accelerano l’avanzata del prodotto verso una sua applicazione. Sulla base delle proiezioni, Pfizer e BioNTech hanno fatto sapere di prevedere di poter fornire 50 milioni di dosi di vaccini nel mondo nel 2020 e fino a 1,3 miliardi nel 2021.

Il vaccino anti-Covid potrebbe entrare in distribuzione già questo mese, anche se le autorità di regolamentazione sanitaria degli Stati Uniti hanno indicato che ci vorrà ancora tempo per arrivare al suo perfezionamento.

L’efficacia del vaccino Pfizer è giudicata «straordinaria» dall’immunologo di fama mondiale Anthony Fauci che è sicuro possa avere un importante impatto sulla risposta al Covid-19. 

Anche il neopresidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha dichiarato che le notizie sull’andamento positivo delle sperimentazioni danno motivo di speranza, in quanto sono una vittoria per l’innovazione e la scienza.

Biden avverte però che, anche se la situazione dovesse evolvere positivamente, servirà molto tempo prima che ci possa essere una diffusione mondiale del vaccino, per questo è necessario fare affidamento sulle mascherine, sul distanziamento, sul tracciamento dei contatti, sul lavaggio delle mani per tenersi al sicuro. 

La Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, si è a sua volta congratulata con Pfizer e BioNTech per i positivi risultati raggiunti , postando su Twitter “ La scienza europea funziona!”